Lady Gaga è irritata da persone che non credono che la sua fibromialgia sia reale

Lady Gaga si annoia che i critici non credano che la sua battaglia con la fibromialgia sia reale.

L’   hitmaker Born This Way ha riconosciuto pubblicamente la diagnosi, che può causare stanchezza, forti dolori muscolari e problemi di memoria e di umore, l’anno scorso.

Gaga spiega che le sue condizioni sono peggiorate da altri problemi mentali e fisici con cui lei lotta e desidera che le persone possano capire meglio i suoi problemi di salute e quanto siano difficili da gestire.

“Mi sento così irritato con persone che non credono che la fibromialgia sia reale”, ha detto alla   rivista Vogue . “Per me, e penso per molti altri, è davvero un ciclone di ansia, depressione, PTSD (disturbo post traumatico da stress), traumi e disturbo di panico – tutto ciò che manda il sistema nervoso in overdrive, e poi si ha dolore ai nervi di conseguenza.”

LEGGI DI PIÙ: 
* Fibromialgia, la malattia cronica incompresa 
* Lady Gaga rivela la sua vita e i suoi pensieri in 
Lady Gaga su Netflix doco *; posta la foto di IV in braccio

“Le persone devono essere più compassionevoli”, aggiunge. “Il dolore cronico non è uno scherzo. Ed è ogni giorno che ti svegli, non sapendo come ti sentirai “.

“Il dolore cronico non è uno scherzo. Ed è ogni giorno che ti svegli, non sapendo come ti sentirai “, dice Lady Gaga.

Nel 2014, la cantante ha rivelato di essere stata violentata da adolescente e successivamente ha spiegato di aver sviluppato il PTSD dal trauma. Nella sua intervista con la rivista di moda, Gaga si apre anche su come parlare ha aiutato a guarire.

“Nessuno lo sapeva”, dice lei. “Era quasi come se cercassi di cancellarlo dal mio cervello. E quando finalmente è uscito, era come un grande, brutto mostro. E devi affrontare il mostro per guarire. “

“Per me, con i miei problemi di salute mentale, metà della battaglia all’inizio era, mi sentivo come se mentissi al mondo perché sentivo tanto dolore ma nessuno lo sapeva”, aggiunge. “Ecco perché sono uscito e ho detto che ho PTSD, perché non voglio nascondermi – più di quanto non sia già necessario.”

E lei continua a dettagliare gli effetti fisici del trauma che deve ancora affrontare.

“Mi sento stordito. O stentato “, continua. “Sai quella sensazione quando sei sulle montagne russe e stai per scendere il pendio davvero ripido? Quella paura e il calo nello stomaco? Il mio diaframma si blocca. Poi ho difficoltà a respirare, e tutto il mio corpo va in uno spasmo. E comincio a piangere.

“Questo è quello che si prova per le vittime del trauma ogni giorno, ed è … miserabile. Dico sempre che il trauma ha un cervello. E funziona in tutto ciò che fai. “

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *